6 errori alimentari che possono farci ingrassare

Spesso ci chiediamo perché, nonostante si cerchi di mangiare poco, o di seguire delle diete “fai da te”, continuiamo inesorabilmente ad accumulare peso, con conseguente pessimo stato d’animo.

L’accumulo di peso, infatti, oltre a togliere fiducia in noi stessi, ci porta a non accettare più il nostro corpo: questo ci farà stare male quando dovremo guardarci allo specchio o quando non riusciremo più ad indossare il nostro vestito preferito.

Per non parlare, poi, di tutti i risvolti negativi per la nostra salute come aumento del rischio di insorgenza di patologie degenerative, eventi cardiovascolari avversi o malattie metaboliche.

Per capirne la motivazione, bisogna tenere presente che una delle cause principali dell’obesità non è solo la quantità di quello che mangiamo, ma anche la qualità del cibo.

Secondo un recente studio, condotto negli Stati Uniti su migliaia di persone, nella lotta ai chili di troppo è fondamentale tenere presente il modello dietetico carboidrati-insulina, secondo cui la principale causa dell’aumento ponderale sarebbe da attribuire alla dieta occidentale ormai basata, prevalentemente, su carboidrati raffinati e su prodotti industrializzati.

Quando assumiamo alimenti come pasta, pane, cracker, crostini, brioche, merendine a base di farina 00, il nostro corpo aumenta la secrezione di insulina che, a sua volta, abbassa la secrezione di glucagone, portando ad un aumento della glicemia: in questo meccanismo, le cellule del tessuto adiposo iniziano ad “immagazzinare” energie, lasciandone meno disponibili a muscoli ed altri tessuti attivi dal punto di vista metabolico.

A questo punto, il nostro cervello percepisce di non stare ricevendo sufficiente energia, facendo rallentare il metabolismo ed entrando in un meccanismo di difesa finalizzato a conservare l’energia necessaria, portandoci ad avere nuovamente fame, in un circolo vizioso da cui è difficile uscire.

Da questo possiamo capire come non sia importante focalizzarsi solo sulla quantità del cibo ingerito o sul numero delle calorie ma, anzi, su cosa e come mangiare.

In oltre 20 anni di esperienza, in Studio, mi sono accorto di alcune abitudini molto comuni tra i pazienti che non riuscivano a perdere peso, per questo ho deciso di raccoglierle e spiegarle in questo articolo, in modo che possano esservi di aiuto.

Ecco, quindi, 6 errori alimentari che ci portano ad accumulare peso:

  • saltare la colazione o mangiare meno del dovuto (sempre per paura di ingrassare): questo ci porterà a non avere le energie necessarie ad affrontare la giornata, portandoci a spizzicare tra i pasti,
  • abusare di cibi ricchi di grassi e ad elevata densità energetica come fritture, salse, snack confezionati, dolci cremosi, merendine farcite, pizzette, ecc,
  • mangiare alimenti poveri di fibre e ricchi di carboidrati, specialmente provenienti da alimenti raffinati che hanno ormai perso quasi tutte le proprietà nutrizionali evitando il consumo di legumi, frutta secca e semi oleosi,
  • consumare bevande gassate, succhi di frutta zuccherati ed alcolici,
  • evitare il consumo di verdura e frutta (sempre per l’errata convinzione che possa portare ad accumulare peso),
  • mangiare troppo tardi alla sera o spizzicare prima di andare a dormire (oltre ad incidere sulla qualità del sonno, può portare all’aumento di peso).

 

Oltre a questo, uno degli errori più comuni (e gravi) è quello legato all’attività fisica: non farla oppure avvicinarsi troppo velocemente (per recuperare il tempo perso, magari dopo anni di inattività).

La cosa migliore da fare è cominciare gradualmente, affiancati da un coach esperto che possa indirizzarci verso la migliore attività per la nostra condizione fisica: in questo modo sarà possibile, giorno dopo giorno, far sì che lo sport diventi parte integrante della nostra vita e non che sia solo finalizzato a scopo dimagrante.

Iniziare subito ad alti livelli di intensità può rendere difficile, rischiosa ed estremamente faticosa la pratica di qualsiasi attività sportiva, portando anche ad infortuni o forti dolori muscolari.

Come per ogni cosa, gradualità, costanza e giusta motivazione sono i fattori determinanti che possono portare a raggiungere grandi risultati!

Se pensi di aver fatto uno, o più errori, tra quelli riportati qui sopra e vuoi riprendere in mano la tua vita, tornando a piacerti e a darti il giusto valore, puoi prenotare un primo consulto con me in Studio, oppure online, cliccando su questo link.

Insieme, troveremo il percorso più adatto per un vero e proprio cambiamento della tua vita!


RICHIEDI UN COLLOQUIO TELEFONICO GRATUITO

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO
    Riceverai ogni settimana i miei consigli per migliorare l'alimentazione, stare bene, perdere peso definitivamente. Puoi disiscriverti in qualsiasi momento.
    Nome
    Cognome
    Email*