Fegato sano, benessere assicurato: ecco i cibi giusti per depurare il nostro organismo

Curiosi di scoprire come migliorare la salute e il benessere del nostro corpo?

Tutto parte da un fegato sano, un importante organo responsabile di numerose funzioni vitali, nonché del corretto funzionamento del nostro metabolismo.  Ma come possiamo garantirgli un’ottima forma? Semplice: con una corretta alimentazione e con periodi detox per purificarlo, in particolare quando si avvicina il cambio di stagione.

Come dicevo poco fa, il fegato (la più grande ghiandola del nostro corpo), svolge un ruolo fondamentale nel mantenimento della salute generale dell’organismo. Le sue cellule, chiamate epatociti, svolgono tutte le funzioni metaboliche.

Tra queste, vi è la metabolizzazione delle proteine e la rimozione dei loro scarti tossici, così come la gestione e l’immagazzinamento degli zuccheri. Inoltre, accumula importanti sostanze come la vitamina B12, il ferro, il rame e il glicogeno, che possono essere utilizzate quando il corpo ne ha bisogno.

Tuttavia, uno stile di vita poco salutare e cattive abitudini alimentari possono comprometterne la salute e causare problemi sia digestivi che intestinali. Una dieta adeguata, ricca di nutrienti e povera di sostanze nocive, può aiutare a mantenerlo in perfetta salute, sostenendo il suo continuo lavoro.

Sapete che questo organo ha una straordinaria capacità? Pensate che è in grado di rigenerarsi, da solo, producendo tessuto anche dopo lesioni o interventi chirurgici, grazie alla produzione di collagene e reticolina.

L’abuso di sostanze come alcol, fumo, alcune tipologie di farmaci e una dieta ricca di grassi possono causare danni e disfunzioni, che possono portare a patologie come:

  • cirrosi epatica: infiammazione cronica che distrugge gli epatociti causando cicatrici che riducono la funzionalità di quest’organo;
  • steatosi epatica: chiamata anche “fegato grasso”, che consiste nell’accumulo dei trigliceridi;
  • epatite: infiammazione cronica causata da numerosi virus;

Per mantenere il fegato in salute, è importante quindi adottare uno stile di vita equilibrato, che includa una dieta povera di grassi e ricca di frutta e verdura di stagione da abbinare ad una regolare attività fisica.

Ma allora, cosa possiamo mangiare per dargli il giusto supporto? Ecco una lista di alimenti utili che dovremmo sempre includere nella nostra dieta:

  • cereali integrali come riso, quinoa e grano saraceno, che contengono fibre e vitamine del gruppo B, utili per il metabolismo dei grassi e delle proteine;
  • verdura fresca a foglia verde come carciofi, broccoli e cavolfiori, ricchi di glucosinolati, sostanze che aiutano a eliminare le tossine;
  • barbabietole e carote, che contengono flavonoidi e betacarotene, utili per la depurazione del fegato e per ridurre le infiammazioni dell’organismo;
  • frutta fresca come il pompelmo, che grazie alle proprietà antiossidanti e alla vitamina C, favorisce i processi di depurazione e riduce il rischio di fibrosi epatica;
  • mirtilli, ricchi di antocianine, utili a fornire una adeguata protezione epatica;
  • uva rossa per il resveratrolo, che migliora la funzionalità epatica;
  • avocado, ricco di acidi grassi Omega-3, utili per il metabolismo dei lipidi;
  • frutta secca come noci e mandorle, che contengono grassi buoni e vitamina E, che contribuisce a proteggere dalla steatosi epatica non alcolica;
  • pesce azzurro, ricco di acidi grassi Omega-3, utili per ridurre le infiammazioni;
  • alimenti prebiotici come yogurt e kefir.

 

Come condimento, utilizziamo sempre l’olio extravergine di oliva (fonte di vitamina E, un antiossidante che protegge le cellule del fegato dai danni dei radicali liberi) e mai strutto, burro o margarina.

Per agevolare le funzioni depurative, possiamo bere bevande come il tè verde (che contiene catechine, un tipo di antiossidante in grado di proteggere il fegato dalle lesioni cellulari e dalla formazione di grasso), oppure tisane a base di cardo mariano, tarassaco, carciofo e liquirizia. In alcuni casi puó essere utile abbinare una supplementazione di glutatione, lecitina di soia e acido-alfalipoico.

Evitiamo di consumare cibi fritti, moderiamo gli alimenti ricchi di grassi e limitiamo al minimo carne rossa, insaccati, alimenti ricchi di zuccheri, alimenti processati, dolci, creme, caramelle e merendine confezionate.

Riduciamo, inoltre, l’uso del sale e insaporiamo le pietanze con erbe aromatiche e spezie: l’eccesso di sodio può aumentare la pressione sanguigna e favorire la ritenzione idrica, cosa che può avere un impatto negativo sul fegato. Inoltre, un suo eccesso può causare danni ai reni che, a loro volta, possono influire sul fegato.

L’idratazione aiuta a migliorare la funzione epatica e a favorire l’eliminazione delle tossine attraverso l’urina e le feci. L’acqua è la scelta migliore, ma anche tisane, acque detox ed estratti di frutta e verdura possono contribuire.

Se credete di avere problemi epatici o se volete agire in ottica preventiva, possiamo studiare insieme un piano alimentare, abbinato ad una corretta supplementazione di micronutrienti, dedicato alla salute del fegato: per questo, potete prenotare un primo consulto con me in Studio, oppure online, cliccando questo link.

Ricevo in Svizzera, nei miei studi di Pontresina, Poschiavo, Lugano, Zurigo e Coira.


RICHIEDI UN COLLOQUIO TELEFONICO GRATUITO

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO
    Riceverai ogni settimana i miei consigli per migliorare l'alimentazione, stare bene, perdere peso definitivamente. Puoi disiscriverti in qualsiasi momento.
    Nome
    Cognome
    Email*