5 vellutate contro i classici malanni di stagione

L’autunno sta per concludersi e la stagione più fredda è ormai alle porte: ci sentiamo spesso infreddoliti dopo una giornata passata all’aperto ed è arrivato il momento di aiutare il nostro organismo a difendersi al meglio dai tipici malanni di questo periodo, che portano sintomi come raffreddore, tosse, febbre, malessere generale, dolori muscolari e spossatezza.

Sapete quali sono i comfort food per eccellenza di questi mesi?

Zuppe e vellutate! Un ottimo modo per consumare alimenti sani, nutrienti, con un pizzico di gusto in più e, soprattutto, piacevolmente caldi.

Oggi vi propongo 5 diverse ricette che potrete preparare facilmente, e velocemente, a casa, tutte a base di ingredienti vegetali che la stagione consiglia: oltre a riscaldarci, apporteranno al nostro organismo numerosi elementi utili a recuperare le energie per affrontare il freddo.

  • Zuppa di castagne: un’ottima fonte di energia, priva di colesterolo. Frutto del castagno selvaggio, presente soprattutto nelle zone montane, ha rappresentato per molte persone di queste zone la principale fonte alimentare essendo ricco di amido. Le castagne forniscono potassio, fosforo, calcio e ferro: sono dunque una fonte importante di sali minerali preziosi per la nostra salute, in grado di rafforzare le difese immunitarie. Contengono, inoltre, fibre: utili per l’attività intestinale e per la depurazione dell’organismo.
  • Vellutata di zucca: questo bizzarro alimento arancione appartiene alla famiglia delle curcubitacee ed è ricco di nutrienti benefici, come gli antiossidanti, che abbassano il rischio di diverse malattie croniche e degenerative (ad esempio il cancro o le malattie cardiovascolari) È ricco di vitamine C ed E, oltre a fosfati, che potenziano il nostro sistema immunitario; per tutte queste sue componenti, influisce positivamente sull’umore e sulla qualità del sonno favorendo anche la salute degli occhi e della pelle (grazie all’elevato contenuto di betacarotene).
  • Zuppa di lenticchie: preziosi legumi che aiutano a tenere sotto controllo i livelli di glicemia, sono ricchi di fibre che rallentano la digestione dei carboidrati e l’assorbimento degli zuccheri. Riducono il livello di colesterolo, sono ricchi di minerali, mantengono in forma le arterie e aiutano l’assorbimento di lipidi, colesterolo e trigliceridi. Folati e magnesio le rendono amiche del nostro cuore: i primi contribuiscono a ridurre i livelli di omocisteina (diminuendo il rischio cardiovascolare), il secondo aumenta l’elasticità delle arterie, aiuta a mantenere un battito regolare ed una buona circolazione sanguigna. Il loro consumo aiuta anche a combattere la fatica poiché le lenticchie sono particolarmente ricche di ferro, elemento che compone l’emoglobina che, a sua volta, trasporta l’ossigeno nel sangue. La zuppa di lenticchie è molto adatta anche a chi soffre di anemia ed affaticamento fisico e mentale.
  • Zuppa di funghi: dalle proprietà antiossidanti ed antinfiammatorie, ma non solo: ricchi di minerali come fosforo, ferro e potassio, risultano utili per il sistema cardiovascolare e per il sistema immunitario. Sono ricchi di fibre e di vitamine del gruppo B come B2, B3 e B5 che contribuiscono a mantenere il buonumore, contrastando la stanchezza mentale. Sono considerati un “antibiotico naturale”, quindi ottimi per affrontare la stagione fredda, oltre a favorire il nostro metabolismo. Nella zuppa possiamo aggiungere anche patate e finocchi, che potenziano l’attività digestiva e assorbono i gas dell’apparato digerente.
  • Vellutata di finocchi: un piatto con proprietà diuretiche e carminative, ovvero capace di ridurre l’aria presente nello stomaco e nell’intestino, attenuando così alcune condizioni di meteorismo, flatulenza e gonfiore addominale. Una vellutata ricca di antiossidanti, utili per la prevenzione di tumori e altre patologie degenerative, oltre che nella lotta ai danni da radicali liberi. Grazie all’elevata presenza di fibre, questo piatto ci mantiene sazi a lungo promuovendo la salute ed il benessere intestinale. I finocchi contengono, inoltre, fibre, calcio e ancora fosforo, ferro, potassio, zinco e selenio, vitamina A e vitamina C (che aiutano l’organismo a contrastare l’invecchiamento cellulare).

Aggiungere delle ottime spezie (ad esempio zenzero e curcuma) o delle piante aromatiche (come origano e rosmarino) ci farà riscoprire un fascino antico ed originale, permettendoci di mettere in tavola qualcosa di gustoso, leggero e coadiuvante nell’affrontare la stagione fredda.

Se vuoi scoprire al meglio cos’è la nutrizione preventiva, magari con l’idea di perdere anche qualche chilo di troppo per ritrovare una perfetta forma, puoi prenotare un primo consulto con me in uno dei miei studi (Pontresina, Poschiavo, Lugano o Zurigo) oppure online. Farlo è semplicissimo, ti basterà cliccare su questo link e seguire le istruzioni a schermo.

Insieme troveremo la migliore soluzione, seguendo le tue specifiche necessità. Se ancora non l’hai fatto, dai un’occhiata alla pagina delle testimonianze: potrai leggere le parole dirette di chi ha già intrapreso un percorso con me.

Ti aspetto!


RICHIEDI UN COLLOQUIO TELEFONICO GRATUITO

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO
    Riceverai ogni settimana i miei consigli per migliorare l'alimentazione, stare bene, perdere peso definitivamente. Puoi disiscriverti in qualsiasi momento.
    Nome
    Cognome
    Email*