Arrivano pranzi e cenoni: ecco come uscirne indenni

Mancano ormai pochi giorni alle feste natalizie che quest’anno, seppur caratterizzate da un periodo storico molto particolare, non mancheranno di riservarci pasti impegnativi come cenoni o pranzi.

Per molti, questo può essere vissuto come un vero e proprio stress, specialmente se dopo bisogna fare i conti con un risultato poco clemente sulla bilancia: ma perché privarci di qualche piccola gioia?

Con i dovuti accorgimenti, possiamo goderci questi momenti di piacere cercando di limitare quanto più possibile eventuali danni.

Vediamo insieme qualche piccola strategia che ci permetterà di affrontare al meglio i nostri impegni festivi.

È risaputo che, durante questo periodo, abbiamo più tempo libero per noi stessi e, spesso, tendiamo ad impigrirci sul divano… questo è doppiamente negativo: stare in casa tutto il giorno induce a mangiare di più e la sedentarietà può portare ad un rallentamento dell’attività metabolica. Non servono grandi allenamenti, bastano pochi minuti al giorno per fare, ad esempio, un HIIT (High Intensity Interval Training) da ripetere 2-3 volte a settimana. Se proprio non volete saperne di sudare… vi consiglio delle belle passeggiate all’aperto o, meteo permettendo, qualche biciclettata in mountain bike.

Bastano 40 minuti per risvegliare il nostro corpo… e prendere una boccata d’aria non potrà far altro che bene.

A cavallo tra i pasti non rimanete a stomaco vuoto: vi consiglio di fare dei piccoli spuntini a base di verdure come sedano, finocchi e carote che aiuteranno i processi di depurazione e di drenaggio, fondamentali dopo i pasti abbondanti di questi giorni, spesso anche ad alto contenuto proteico. Inoltre, permetteranno di spezzare la fame, evitando di farvi abbuffare.

Un altro ottimo spuntino può essere l’hummus di ceci: ricco di fibre che aiutano la motilità intestinale, oltre a mantenere più a lungo il senso di sazietà.

Se vi occupate voi della cucina, optate sempre per l’utilizzo di spezie al posto del sale: questo permetterà di ridurre la ritenzione idrica generata dal sodio ed il vostro apparato cardiocircolatorio non potrà che giovarne. Inoltre, molti alimenti (specialmente quelli pronti e confezionati) ne sono già ricchi di loro ed è facilissimo oltrepassare le soglie massime consigliate.

Inoltre, spezie come peperoncino, curry, zenzero e paprika aiutano ad aumentare la termogenesi, permettendovi di bruciare più calorie.

Non abbondate con le preparazioni: questo permetterà sia di evitare grossi sprechi alimentari che di regolarvi meglio con le porzioni e con le quantità da mettere nel piatto, senza rischiare di forzarsi a mangiare gli avanzi pur di non buttarli via.

Dopo i pasti, specialmente se molto abbondanti, optate per un’ottima tisana calda digestiva, ad esempio a base di zenzero o di cannella: grazie alle loro proprietà, aiuteranno a migliorare la digestione e a ridurre il gonfiore addominale. Un altro valido aiuto arriva dal tè verde: grazie ai suoi antiossidanti, conosciuti come catechine, aiuterà il metabolismo lipidico.

Anche dei drenanti naturali possono essere utili a smaltire le tossine in eccesso, permettendovi di eliminarle tramite il sistema linfatico.

La cosa più importante, da non dimenticare, è che non dobbiamo assolutamente vivere questo periodo come momento di privazione, anzi: concediamoci qualche delizia ma cerchiamo sempre di limitarci nelle quantità senza eccedere.

Lo stesso discorso vale anche per l’alcool: se vi piace, concedetevi un bel bicchiere di vino ma non esagerate con il suo consumo.

 


Richiedi informazioni