6 fattori che possono rallentare il nostro metabolismo facendoci ingrassare

Se seguite il mio sito, o i miei post social, avrete sicuramente sentito menzionare la parola “metabolismo” ovvero quell’insieme di energia che il nostro organismo utilizza per compiere le sue funzioni vitali quotidiane come far battere il cuore o utilizzare i polmoni per respirare.

Più il nostro metabolismo è “veloce”, più consuma calorie, più è facile perdere peso: per questo aumentare il metabolismo è il sogno di molti di noi, specialmente se ci troviamo in una condizione di sovrappeso o se vogliamo perdere qualche chiletto, perché vorrebbe dire poter consumare maggiori quantità di calorie in minor tempo.

La velocità con cui il nostro organismo consuma questa energia dipende da moltissimi fattori: alcuni possono essere controllati mentre altri, invece, dipendono da fattori come genetica, sesso o età.

Esistono, però, dei fattori che possono rallentarlo, portandoci ad accumulare peso.

Il più diffuso riguarda l’adottare delle diete fortemente ipocaloriche: seppur un minore apporto calorico (rispetto a quanto richiesto dal nostro fabbisogno giornaliero) possa portare ad una perdita di peso, un’alimentazione del genere, se protratta a lungo, può portare all’esatto effetto contrario, abbassando il nostro metabolismo come meccanismo di difesa: in questo modo il dispendio energetico diminuirà ed il nostro corpo cercherà di accumulare ed assorbire ogni nutriente ingerito.

Inoltre, ad ogni piccolo “sgarro” ci ritroveremo in una situazione in cui tutto verrà subito immagazzinato e sarà ancora più difficile da eliminare.

Di pari passo il digiuno: chi è convinto che saltare i pasti possa portare ad un dimagrimento, otterrà nuovamente lo stesso effetto controproducente.

Un altro fattore molto diffuso, che può contribuire al rallentamento del nostro metabolismo, riguarda l’assunzione di acqua: berne troppo poca, non idratandosi correttamente, non è di aiuto. L’acqua, infatti, è in grado di attivare i meccanismi della termogenesi. Se proprio non riuscite a berla, potete optare per delle acque detox durante la stagione calda o per ottime tisane ed infusi durante quella fredda.

Una corretta idratazione, poi, aiuta anche lo smaltimento e l’eliminazione delle tossine accumulate dal nostro organismo.

Anche gli alimenti che mangiamo possono contribuire a velocizzare o a rallentare il metabolismo: i carboidrati semplici, per esempio, favoriscono l’accumulo di grasso causando, a lungo andare, insulino-resistenza. Gli zuccheri in eccesso, inoltre, si trasformano in trigliceridi ed aumentano i grassi da deposito.

Un ultimo fattore che rallenta notevolmente il nostro metabolismo è la sedentarietà: i muscoli, per funzionare, bruciano molte calorie (pensate che il dispendio energetico è di circa 10 volte superiore rispetto al tessuto adiposo). Una vita priva di movimento ci porterà sicuramente a deprimerci, a sentirci stressati, con il rischio di ricerca di ricompense nel cibo.

Passeggiate, attività a corpo libero, mountain bike, yoga, nuoto: sono solo degli esempi tra le molteplici attività che possiamo fare per migliorare il nostro stile di vita e velocizzare il nostro metabolismo. Lo sport, inoltre, è un vero e proprio elisir di salute dato che aiuta a mantenere una corretta postura e a tenere in forma il nostro apparato muscolo scheletrico.

I benefici, però, non finiscono qui: un’attività fisica costante rallenta l’invecchiamento e aiuta a prevenire l’insorgenza di patologie degenerative e cardiovascolari.

Dovremmo imparare a dedicare almeno 3 ore a settimana al movimento, di qualunque tipo esso sia.

Esistono, poi, delle condizioni patologiche in cui il metabolismo basale può rallentare drasticamente come, ad esempio, l’ipotiroidismo (condizione in cui la nostra tiroide funziona poco) ma anche in questo caso è possibile agire con dei piccoli accorgimenti nutrizionali come, ad esempio, il consumo di alimenti ricchi di iodio che aiutano la funzionalità tiroidea o ancora l’assunzione di alimenti con proprietà termogeniche come peperoncino, zenzero o tè verde che possono aiutare (seppur solo temporaneamente) ad aumentare il metabolismo.

In ogni caso, un adeguato piano di supplementazione suggerito dal nutrizionista di fiducia, potrà aiutarci notevolmente a mantenere un metabolismo attivo ed un corpo in perfetta forma.


Richiedi informazioni