7 consigli per gestire gli eccessi natalizi

“A Natale niente dieta, ci penso dopo le feste”.

Almeno una volta nella vita abbiamo pronunciato questa frase…ma è proprio vero? È possibile dare sfogo all’appetito senza freni e poi ritornare in forma senza problemi?

Certo! Basta seguire poche regole: tra attività fisica, dieta bilanciata e buone abitudini generali, sarà possibile aiutare il nostro fisico a riallinearsi alla modalità salute e benessere, limitando i danni.

Cosa dobbiamo fare? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Prima di tutto, fondamentale risulta l’approccio mentale con cui si inizia il programma alimentare e sportivo, “serenità e motivazione” prima di tutto.

Poi, niente diete drastiche, last minute o fai da te! Non è necessario adottare un regime eccessivamente ipocalorico, sperando in un cambiamento lampo.

Via libera a verdura, frutta, legumi e cereali integrali, preferite la carne bianca ed il pesce al posto di carne rossa ed insaccati e non trascurate il giusto apporto di grassi buoni.

È importante ricominciare a scegliere con cura la qualità e la varietà degli alimenti per poi combinare il tutto in piatti unici semplici, colorati, gustosi e sazianti ma salutari. In questo modo, il cibo sarà un vero e proprio alleato per il nostro benessere, non più un nemico.

Sbagliatissimo pensare di saltare un pasto per dimagrire: a tal proposito, potete ridurre leggermente le porzioni: un buon sistema è quello di ricorrere a piatti più piccoli del solito, in modo tale da favorire l’aspetto psicologico, messo a dura prova nel vedere un piatto semi-vuoto.

Terzo: idratatevi correttamente per smaltire più velocemente le scorie accumulate, sia derivanti dall’alcool che dal cibo. Una buona idea è quella di bere almeno due litri d’acqua al giorno, fattore che aiuta a drenare il sale eccessivamente assunto nei giorni di festa.

Le tisane sono nostre alleate: aiutano a ridurre la sgradevole sensazione di fame e pesantezza. Inoltre, hanno degli effetti benefici per il corpo e per la mente e sono in grado di depurare l’organismo.

In ottica depurativa è anche utile consumare alimenti ricchi di antiossidanti come frutta e verdura (spinaci, mirtilli, succo di arancia, kiwi), limitando al massimo l’apporto di grassi saturi e riducendo l’apporto proteico.

Quarto: cerchiamo di eliminare i dolci e gli alimenti raffinati sostituendoli con quelli integrali e con preparazioni fatte in casa; attenzione, gli zuccheri non sono solo nel cibo ma li troviamo anche in succhi di frutta e bibite gassate.

Quinto. Parola d’ordine: movimento. L’esercizio fisico è il nostro principale alleato. Il movimento aiuta a rilassarsi e attiva i muscoli e le articolazioni, favorendo lo smaltimento delle calorie accumulate in eccesso nel periodo di Natale. Vi suggerisco di fare un esercizio di tipo aerobico – come la camminata, il nuoto o la cyclette – che dovrà essere eseguito per almeno 30-40 minuti, 3-4 volte alla settimana. Un buon “trucco” per individuare l’intensità ottimale: provate a parlare durante l’esercizio, se fate fatica a parlare e compaiono sintomi di affanno significa che il ritmo è troppo sostenuto ed occorre diminuirlo. Se riuscire a parlare tranquillamente e non avvertite il minimo segno di fatica, potete aumentare leggermente l’intensità fino alla comparsa degli accenni di fatica moderata.

È utile associare a queste attività qualche esercizio di tonificazione da eseguire al termine del riscaldamento iniziale. Praticare sport, oltre ad aiutare a bruciare le calorie, migliora l’umore attraverso il rilascio di endorfine.

Sesto. Evitiamo lo stress. Mens sana in corpore sano, dicevano gli antichi. Ebbene, questa potrebbe essere la chiave risolutiva per cambiare il nostro stile di vita. Riappropriarsi della propria fisicità progressivamente dimenticata. Non dobbiamo commettere l’errore di pretendere risultati immediati e miracolosi, i progressi verranno poco per volta, in conseguenza al cambiamento. Anche piccoli piaceri come sauna e bagno turco possono aiutarci, stimolando la sudorazione, favorendo lo smaltimento delle tossine corporee e rilassandoci. L’unico accorgimento da adottare a tal proposito è quello di reintegrare immediatamente i liquidi persi bevendo acqua in abbondanza

Cerchiamo di non stressarci nella ricerca del benessere e di non pesarci ogni giorno per controllare ogni minimo cambiamento del peso, non faremo altro che aumentare la frustrazione, complicando il processo.

Settimo: se tutto questo non risultasse sufficiente, chiedete l’aiuto di un bravo nutrizionista, un esperto ma, soprattutto, un amico, in grado di aiutarvi a riprendere in mano (consapevolmente) la situazione.

Se avete bisogno di supporto e volete prenotare una prima visita con me in Studio, oppure online, potete farlo cliccando su questo link.


RICHIEDI UN COLLOQUIO TELEFONICO GRATUITO