Quali cibi possono aiutare ad abbassare la pressione?

Quali cibi possono aiutare ad abbassare la pressione?

Oltre un miliardo di persone nel mondo soffre di pressione alta.

L’ipertensione è un killer silenzioso ed è considerata uno dei principali fattori di rischio cardiovascolare. Se hai la pressione alta, ti consiglio di farti seguire dal tuo medico. E se stai assumendo farmaci per l’ipertensione, non modificarli mai senza prima discutere con il tuo medico. In questo articolo spiego quali cibi e fattori del tuo stile di vita possono aiutare a ridurre la pressione alta.

Che cos’è la pressione alta?

È un parametro che viene controllato spesso dai medici. È possibile farla misurare anche in farmacia o a casa propria con un semplice monitor. Se le arterie sono rigide, la pressione aumenta. È molto importante controllarla regolarmente perché spesso non causa sintomi evidenti. Se la pressione resta elevata per lungo tempo, ci possono essere seri danni. Nei casi piú estremi, perdita della vista, danni ai reni, ictus e infarto. Esistono alcuni cibi e bevande che possono aiutare a ridurre la pressione alta.

Mangia piú cibi vegetali

Il consiglio piú importante è di mangiare molta verdura. Le verdure contengono molti micronutrienti utili come la vitamina C, la vitamina E, l’acido folico e alcuni minerali come magnesio e potassio. I cibi vegetali da mangiare piú spesso sono tutte le verdure a foglia verde (in particolare il cavolo riccio), i legumi, le noci, i semi, i broccoli, il cavolfiore e i pomodori. Due cibi che dovresti assolutamente introdurre se soffri di pressione alta, sono i semi di lino e le barbabietole. Ti consiglio due cucchiai al giorno di semi di lino macinati. Le barbabietole contengono invece una sostanza che riduce la pressione, chiamata nitrato. Il succo di barbabietole è in grado di ridurre la pressione nell’arco di poche ore.

Consuma meno cibi industriali confezionati

Tutti sanno che è consigliabile di ridurre l’assunzione di sale nel caso di pressione alta. Non deve sorprendere che i cibi industriali spesso contengono molto sale. Evita i cibi fast food, i piatti da asporto e gli snack confezionati. Utilizza piú spesso le verdure e i cibi vegetali menzionati prima.

Evita la caffeina (solo se sei sensibile al suo effetto)

È noto che il caffé aumenta la pressione temporaneamente. Il suo effetto puó durare fino a tre ore dal consumo. Alcune persone sono piú sensibili di altri alla caffeina. I sintomi possono essere tremori, ansia, pulsazioni irregolari e difficoltà a dormire. Se ritieni che la caffeina ti disturba, prova a bere il caffè decaffeinato oppure eliminalo completamente. UN CONSIGLIO: Non bere caffé prima di misurare la pressione.

Bevi le tisane all’ibisco

L’estratto di ibisco aiuta ad abbassare la pressione. A tal proposito, un interessante studio è stato condotto per verificare l’efficacia di questa pianta nel ridurre la pressione rispetto a un noto farmaco. Da questo studio è emerso che l’efficacia dell’ibisco, nell’abbassare i livelli troppo alti di pressione, è paragonabile a quella del farmaco. Tale attività sembra essere imputabile agli antociani contenuti nella pianta.

Ottimizza il tuo stile di vita

Oltre ai cibi, ci sono tutta una serie di modifiche dello stile di vita che possono aiutare ad abbassare la pressione.

  • Smettere di fumare.
  • Ridurre il consumo di alcolici e non esagerare.
  • Ottimizzare lo stress cronico, provando a fare meditazione, yoga, tecniche di respirazione profonda, camminate nella natura e ogni altra attività che ti aiuta a rilassarti.
  • Fare attività aerobiche a bassa intensità. Se soffri di pressione alta, non fare attività troppo intense.

Per concludere l’ipertensione può essere silente ed è molto comune. La pressione elevata è un grosso fattore di rischio per molte malattie. Se soffri di pressione alta devi farti monitorare costantemente dal tuo medico e non cambiare mai i farmaci che prendi senza il suo consenso.

Ecco per riassumere, i cibi importanti e le modifiche allo stile di vita utili nel caso di pressione alta.

  • Mangia molta verdura e cibi di origine vegetale, in particolare semi di lino e barbabietole.
  • Utilizza meno cibi processati (industriali e confezionati).
  • Elimina la caffeina se sei sensibile al suo effetto.
  • Bevi spesso tisane all’ibisco.
  • Smetti di fumare.
  • Non esagerare con l’alcool.
  • Riduci lo stress.
  • Fai attività fisica moderata.

Richiedi informazioni