Costipazione e stile di vita: l’importanza dell’esercizio fisico

Costipazione e stile di vita: l’importanza dell’esercizio fisico

Come abbiamo già visto, la stitichezza è uno dei principali disturbi legati ad una cattiva motilità intestinale che colpisce fino al 30% della popolazione dei paesi occidentali con un impatto considerevole su spese sanitarie e qualità della vita di chi ne soffre.

I dati raccolti da vari studi scientifici, hanno dimostrato come le persone che si mantengono in forma, allenandosi regolarmente, siano meno soggette a sviluppare condizioni di costipazione / stipsi.

L’esercizio fisico è, quindi, una delle azioni da tenere in considerazione per contrastare la comparsa della stitichezza: tenersi allenati porta innumerevoli benefici sia al nostro organismo che al nostro intestino. È ormai noto, infatti, come un’attività fisica costante possa ridurre il rischio di sviluppare calcoli biliari, diverticoli intestinali e alcune patologie tumorali come il cancro del colon.

Il movimento e l’attività fisica aiutano un intestino pigro a lavorare: in linea di massima tutti i tipi di esercizio vanno bene ma quelli a basso impatto sono, sicuramente, i migliori. Da valutare corsa, camminata, bicicletta o nuoto. Possono bastare anche solo 15 minuti di attività al giorno per stimolare il tratto intestinale.

In presenza di stitichezza cronica, può essere utile la rieducazione del pavimento pelvico, finalizzata a riabilitare la muscolatura danneggiata per farla tornare a lavorare al meglio.

Anche gli esercizi di respirazione, con l’utilizzo del muscolo diaframma, favoriscono il movimento dell’intestino (peristalsi).

Studi recenti dimostrano, inoltre, come una maggiore attività fisica sia correlata ad un incremento delle varietà microbiche salutari per il nostro intestino.


Richiedi informazioni