Come è possibile ridurre il valore dei trigliceridi alti?

Come è possibile ridurre il valore dei trigliceridi alti?

ipertrigliceridemia

Come abbiamo visto, l’ipertrigliceridemia è la condizione in cui vi è un’elevata presenza di trigliceridi nel sangue che può essere dovuta ad una dieta non equilibrata, ad uno stile di vita mal sano, a patologie renali o all’utilizzo di farmaci specifici.

A prescindere dalle cause scatenanti, in una condizione di ipertrigliceridemia è fondamentale mantenere sotto controllo il peso corporeo, in particolar modo in condizioni di sovrappeso o obesità, e migliorare il proprio stile di vita.

Vediamo insieme alcuni consigli che possono aiutarci in caso di trigliceridi alti:

  • limitare l’apporto calorico;
  • ridurre il consumo di zuccheri semplici e carboidrati raffinati;
  • prediligere il consumo di alimenti integrali e ricchi di fibre alimentari;
  • limitare il consumo di grassi saturi (presenti in latticini e carni grasse);
  • prediligere il consumo di acidi grassi monoinsaturi (olio di oliva, frutta secca)
  • evitare il consumo di grassi idrogenati (presenti nelle merendine, negli snack e nei prodotti da forno confezionati);
  • supplementare i grassi omega-3;
  • limitare l’utilizzo di sale sia nei condimenti che nella preparazione di alimenti;
  • aumentare il consumo di alimenti ricchi di antiossidanti (frutta, verdura).

Oltre alle raccomandazioni alimentari, è molto importante evitare il fumo e praticare un’attività fisica regolare e costante.

In caso di ipertrigliceridemia è raccomandabile evitare il fai da te e rivolgersi sempre ad un professionista in grado di consigliarvi la giusta terapia alimentare con l’eventuale supporto di adeguati micronutrienti.


Richiedi informazioni